TRANSITO DI MERCURIO SUL SOLE

7 MAGGIO 2003


Mercurio e' il pianeta piu' vicino al Sole e l'ottavo in ordine di grandezza.
Conosciuto sin dal tempo dei Sumeri (terzo millennio a.C.), il suo nome, tratto dalla mitologia greca, deriva da quello del messaggero degli dei probabilmente a causa della sua rapidita' di moto nel cielo. Per i romani era invece il dio del commercio ed il protettore dei ladri.
E' difficilmente osservabile a occhio nudo in quanto sempre molto vicino al Sole. La magnitudine apparente al massimo dello splendore e' di -1.
Ha un'orbita fortemente ellittica con semiasse maggiore di 58 milioni di km, inclinata di 7 gradi rispetto al piano dell'orbita terrestre, e compie una rivoluzione intorno al Sole in circa 88 giorni: non ha satelliti.
Una sola navicella spaziale, il Mariner 10, lo ha sorvolato tre volte tra il 1973 ed il 1974 esplorando solo il 45% della sua superficie.
Sino al 1962 si credeva che il "giorno" di Mercurio avesse la stessa durata del suo "anno", cioe' che la rotazione fosse sincrona con il suo moto orbitale. Nel 1965 misure effettuate con il radar hanno rivelato che Mercurio ruota attorno al proprio asse, pressoche' perpendicolare al piano orbitale, con un periodo di 59 giorni circa.

torna alla pagina del Gruppo SCAE