T.A.CO.R

Telescopio a COntrollo Remoto


Utilizzazione dello strumento per le scuole



Cosa e' il TACOR

Il TACOR e' un supporto per l'insegnante nello svolgimento del programma di astronomia, ma non lo sostituisce in alcun modo. Perche' siano didatticamente efficaci, le osservazioni devono essere inserite nel corso ed essere precedute e seguite da una discussione critica in aula. Gli insegnanti che desiderano utilizzare il TACOR devono contattare il responsabile (Prof. Corinne Rossi) per valutare il suo utilizzo didattico nella propria classe.

Si consiglia di guardare con attenzione la pagina web Immagini e filmati col TACOR per avere una chiara idea di cosa si puo' vedere davvero.


Il TACOR e' collocato sul tetto del Dipartimento di Fisica dell'Universita' "La Sapienza" di Roma in una casetta con tetto scorrevole.
E' un telescopio Schmidt-Cassegrain modello Celestron C9.25, di 2350 mm di lunghezza focale e specchio principale di 235 mm.
Parallellamente al telescopio principale sono montati un obiettivo Yashica da 50 mm di focale f/2.0 con una telecamera Vixen, e un cercatore Celestron da 180 mm di focale e 50 mm di apertura.
E' inoltre possibile montare in parallelo un telescopio solare Coronado PST40 con filtro H-alfa per l'osservazione delle protuberanze solari.
A richiesta si puo' montare in alternativa un teleobiettivo da 500 mm di focale MTO500. f/8.
Il telescopio e' montato su una montatura alla tedesca della Ditta Bellincioni (modello Omega); il puntamento del telescopio avviene tramite motori elettrici pilotati dal sistema SkyWalker della Ditta Astrometric.

Strumentazione disponibile

Esiste inoltre una camera (modello TP-LINK TL-SC3171) che visualizza l'interno della casetta dove e' alloggiato il TACOR, con un proprio indirizzo IP indipendente dal TACOR e interrogabile con un browser http (abilitare Java e Javascript sul PC e togliere un po di protezioni dal Firewall per vedere).


Torna all'inizio

Come ci si accede

Si puo' utilizzare il telescopio TACOR sia portando la classe al Dipartimento di Fisica, sia con collegamento remoto tramite internet, in ogni caso previo accordo telefonico col responsabile prof. Corinne Rossi.
Per una visita al Dipartimento occorre inviare una lettera di richiesta, scaricabile da qui , con l'elenco degli alunni e dei docenti accompagnatori.

L'accesso remoto avviene via internet, tramite il programma VNC: si tratta di un software libero installabile su qualunque sistema operativo (Linux, Windows, MacIntosh). Questo programma permette di trasferire sul proprio PC il desktop del PC remoto. Stabilito il collegamento e' possibile sia puntare il telescopio sia visualizzare le immagini prodotte dalla strumentazione in uso.

Il controllo del telescopio e della strumentazione (webcam, telecamera intensificata, camera CCD per lunga posa) avviene tramite il programma commerciale MaximDL.
E' comunque presente un operatore presso il telescopio sia per intervenire in caso di problemi tecnici sia per supportare l'insegnante durante le osservazioni e rispondere alle domande degli alunni. Il collegamento audio con l'operatore avviene via cellulare o via Yahoo Messenger (software gratuito per telefonare gratis via rete, da installare sul PC della Scuola).
Tutte le immagini o sequenze filmate acquisite durante l'osservazione saranno rese disponibili alla scuola il giorno seguente al collegamento.


Torna all'inizio

Possibili osservazioni astronomiche remote


Osservazioni diurne


Osservazioni notturne


Torna all'inizio

Materiale didattico

Alcune notizie su: i telescopi, il Sole, la Luna, Venere.

Atlante lunare virtuale (programma gratuito per lo studio e l'osservazione della Luna).

Atlante Stellare Cartes du Ciel/Sky Charts (programma gratuito).


Torna all'inizio

Come prenotarsi

Scrivere una e-mail (o telefonare) alla Prof. Corinne Rossi, Dipartimento di Fisica, Universita' "La Sapienza", Roma (corinne.rossi@uniroma1.it; 06-4991-4584)


Torna all'inizio
Torna alla pagina principale del T.A.CO.R.